Di dono in dono a Verona

Verona - Fitot in collaborazione con Pubblicità Progresso espone la mostra “Di Dono In Dono" fino al 6 giugno con entrata libera.

Pubblicazione: 23 maggio 2013 00:00
Ultima modifica: 6 giugno 2013 23:59
Argomento: Eventi formativi
Di dono in dono Verona

VERONA - Quali sono oggi le sfide che i ricercatori devono fronteggiare nell'ambito della ricerca sui trapianti d’organo? Quali i meccanismi che, all'interno di una comunità, riescono a stimolare il dono? Con quanta consapevolezza è vissuto tale atto? Questi temi saranno affrontati in vista della Giornata Nazionale della Donazione e del Trapianto, in programma il 26 maggio, con un convegno organizzato da FITOT – Fondazione per l’Incremento dei Trapianti d’Organo e di Tessuti in collaborazione e Fondazione Pubblicità Progresso il 23 maggio alle 10,30, presso l’Aula Incontri del Centro Medico Culturale G. Marani di Verona, in via Camillo del Lellis 2 (adiacente alla Sede ospedaliera di Borgo Trento).

Titolo dell’incontro è Donazione e trapianto d’organi: le nuove frontiere della comunicazione.

Interverranno: Luca Coletto, Assessore alla Sanità della Regione Veneto; Sandro Caffi, Direttore Generale Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona; Giampietro Rupolo, Coordinatore Regionale per i Trapianti Regione Veneto; Pilade Riello, Presidente FITOT; Gloria Milan, responsabile comunicazione FITOT; Alberto Contri, Presidente della Fondazione Pubblicità Progresso; Silvano Tommasoli, docente Università degli Studi di Verona; Enrico Lando, regista e sceneggiatore italiano.

Per l’occasione verrà inaugurata presso il Polo Chirurgico P. Confortini dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Veronala la mostra Di Dono in Dono, un percorso storico che evidenzia alcune delle forme in cui si esprime l’importanza della comunicazione nel diffondere la cultura del dono. L’incontro sarà un’occasione per comprendere quanto influiscano comunicazione e sensibilizzazione sociale nel quotidiano gesto della gratuità.La mostra è articolata in tre sezioni legate al tempo: Trapassato - Passato – Presente. Ai ritratti storici dei benefattori fanno seguito i manifesti dell'archivio Salce e le campagne di Pubblicità Progresso legate al dono. A concludere il percorso un angolo multimediale video che darà la possibilità di visionare una selezione di campagne internazionali sul tema della donazione.

Sarà possibile visitare la mostra fino al 6 giugno con entrata libera.