Giornata di San Giovanni per il volontariato

Il tradizionale appuntamento di Fondazione Cariparma rivolto al mondo del terzo settore parmense dedicato quest’anno al ruolo della comunicazione sociale, offre quale evento collaterale la mostra Di dono in dono

Pubblicazione: 24 giugno 2011 00:00
Ultima modifica: 21 luglio 2011 23:59
Argomento: Eventi formativi
Di dono in dono Cariparma

PARMA - Quali sono oggi i meccanismi che, all'interno di una comunità, riescono a stimolare il dono? Con quanta consapevolezza è vissuto tale atto? Che differenza c’è tra il dono in denaro (quando si contribuisce al sostegno di una “buona causa”), il dono del proprio tempo (quando si è attivi come volontari), il dono della propria firma (quando decidiamo di destinare il cinque per mille a una Onlus) o il dono di “qualcosa di nostro” (quando decidiamo di donare sangue, organi etc.)? Temi questi, che saranno affrontati in occasione della Giornata di San Giovanni 2011, in un convegno dedicato al ruolo della comunicazione sociale quale strumento privilegiato nel processo che porta la singola persona, ma anche organizzazioni complesse, a donare.

Una giornata dedicata al mondo del terzo settore parmense, un’occasione per meglio comprendere - assieme a specialisti e volontari – quanto influiscono la comunicazione e la sensibilizzazione sociale sul quotidiano gesto della gratuità.

La Giornata di S. Giovanni per il Volontariato, il tradizionale appuntamento di Fondazione Cariparma rivolto al mondo del terzo settore parmense dedicato quest’anno al ruolo della comunicazione sociale, offre quale evento collaterale la mostra “Di dono in dono”, un originale percorso storico che evidenzia alcune delle molteplici forme di comunicazione nate per diffondere la cultura del dono e del volontariato.Una iniziativa che Fondazione Cariparma, assieme a Fondazione Pubblicità Progresso, vuole dedicare all'intero mondo del terzo settore parmense.