La campagna sulla donazione organi indicata tra le migliori del mondo dal World Economic Forum per il progetto “Creative for Good”

Scopo dell’iniziativa è raccogliere e far conoscere le più importanti case-histories di campagne sociali selezionate da un Advisory Board internazionale formato da esponenti di imprese ed enti leader nel campo della comunicazione, della pubblicità, delle pubbliche relazioni, del marketing sociale.

Pubblicazione: 28 maggio 2013 11:17
Ultima modifica: 17 febbraio 2017 15:52
Argomento: Comunicati stampa

Milano, 28 maggio 2013 – La campagna per la donazione di organi e tessuti “Tu puoi dare la vita” (www.doniamo.org) di Pubblicità Progresso è stata selezionata tra le migliori del mondo, per il progetto Creative For Good del World Economic Forum, sviluppato e sostenuto in primis dall’Advertising Council Americano. Scopo dell’iniziativa è raccogliere e far conoscere le più importanti case-histories di campagne sociali selezionate da un Advisory Board internazionale formato da esponenti di imprese ed enti leader nel campo della comunicazione, della pubblicità, delle pubbliche relazioni, del marketing sociale.

Ecco cosa ha scritto George Perlov, coordinatore del progetto, ad Alberto Contri, presidente di Pubblicità Progresso:

“È con grande entusiasmo e ammirazione che desidero informarLa che la campagna a favore della donazione di organi e tessuti è stata selezionata per il lancio del sito del progetto Creative For Good. Il nostro Comitato consultivo internazionale ha recensito più di 100 contributi provenienti da tutto il mondo, ritenendo il vostro un caso esemplare di comunicazione sociale. Stiamo progettando il lancio del sito per il 21 Giugno in occasione di un workshop al Cannes Lions Advertising Festival”.

Come dichiara Alberto Contri, “Questo importante riconoscimento internazionale premia il lavoro gratuito di oltre 40 tra professionisti e tecnici, tra cui i Condirettori Creativi Andrea Concato e Roberto Fiamenghi, i fotografi Chris Broadbent e Gerald Bruneau, le case di produzione Bedeschi Film, BB productions e Postatomic, Matteo Righi e tutta Banzai, Pacifico e Sugar, Giuseppe Minoia e Paolo Anselmi di GFK Eurisko, tutti i consiglieri di Pubblicità Progresso e molti altri. In questi giorni stiamo conducendo un road-show per le Università di tutta Italia, coinvolgendo oltre 1500 studenti in progetti di marketing sociale non convenzionale. Ai testimonial, oltre a Claudia Gerini, Diego della Valle, Caterina Caselli, Irene Ferri, Luisa Todini, Barbara Carfagna, Annamaria Malato – solo per citarne alcuni – si sono appena aggiunti gli eroi dell’Editore Bonelli: Dylan Dog, Martin Mystère, Tex Willer, Nathan Never, Zagor, che invitano i loro appassionati lettori a diventare donatori di organi. La seconda fase della campagna è appena partita, anche con una applicazione per cellulari e tablet”.

*****************************

Attiva dal 1971 (prima come Associazione e poi, dal 2005, come Fondazione), “Pubblicità Progresso” è entrata nel vocabolario quotidiano degli italiani, diventando sinonimo di “pubblicità sociale”. Con la sua attività e grazie al contributo di chi ne fa parte (organizzazioni utenti: UPA-  organizzazioni professionali:  ASSIRM, ASSOCOM,  UNICOM – imprese e organizzazioni di mezzi: AAPI, FIEG, PUBLITALIA ’80, RAI, RTV San Marino, Sky Italia – interassociazioni: IAP), Pubblicità Progresso ha promosso e promuove l’impiego della comunicazione sociale di qualità tra gli strumenti operativi di enti, istituzioni, pubblica amministrazione e organizzazioni non profit. Ha dimostrato concretamente l’utilità di un intervento più professionale nel campo della comunicazione sociale. Ha contribuito a valorizzare la pubblicità italiana e i suoi operatori. In virtù di tutto questo la Fondazione Pubblicità Progresso è oggi una delle espressioni più alte e rappresentative delle organizzazioni del mondo della comunicazione e dei professionisti che ne fanno parte.

Ufficio Stampa Pubblicità ProgressoAlessandro Pavanati, tel. 347.1265589, email pavanati@dellasilva.comEdoardo Caprino, tel. 339.5933457, email caprino@dellasilva.com