Proposta al Capo dello Stato una campagna di comunicazione sociale

Fondazione Pubblicità Progresso Ai giovani il compito di ideare la campagna che verrà realizzata dai migliori creativi italiani. Oggi [...]

Pubblicazione: 15 febbraio 2008 18:00
Argomento: Comunicati stampa

Fondazione Pubblicita’ Progresso Ai giovani il compito di ideare la campagna che verrà realizzata dai migliori creativi italiani.

Oggi il Consiglio di Pubblicità Progresso è stato ricevuto dal Presidente della Repubblica per la presentazione della campagna “Chi ascolta cresce”. Durante l’incontro il Presidente dell’Associazione, Alberto Contri, ha voluto offrire al Capo dello Stato una campagna straordinaria sul tema dell’Identità Nazionale. Il progetto sarà uno sforzo in più rispetto alla campagna annuale, che il Consiglio di Pubblicita’ Progresso ha deciso di compiere cogliendo la preoccupazione che Carlo Azeglio Ciampi ha più volte espresso per il rafforzamento tra i cittadini italiani del sentimento dell’Identità Nazionale. Nella consapevolezza che una campagna da sola non basta, soprattutto per quanto riguarda le giovani generazioni, Pubblicità Progresso coinvolgerà i ragazzi sin dall’inizio in questo progetto in collaborazione col Ministero della Pubblica Istruzione, di RAISAT Ragazzi e di RAITRE. Ai ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori verrà chiesto di elaborare la tematica e di suggerire delle idee di base. Sulle proposte più interessanti sarà chiamato a lavorare un pool dei migliori creativi italiani che avrà il compito di selezionarle e realizzarle. “Un tema così delicato può essere affrontato con successo in una campagna solo se lo si realizza coinvolgendo le classi più povere di memoria, così facendo i ragazzi saranno portati a riflettere e a fare ricerche sull’argomento – spiega Alberto Contri – pensiamo di premiare le idee migliori con viaggi e soggiorni in luoghi emblematici per la storia del nostro paese e abbiamo proposto al Capo dello Stato di ospitare la cerimonia il 2 giugno al Quirinale”. Dai sondaggi effettuati dagli Istituti di ricerche che collaborano con Pubblicità Progresso per la scelta dell’area tematica della campagna, quella riferibile all’ Identità Nazionale rientrava nelle prime tre, segno che sta maturando la convinzione che nel nostro paese difetti la consapevolezza delle radici e che una maturazione multiculturale è più difficile quando i valori dell’identità collettiva e nazionale sono deboli o inestistenti.

Per informazioni: E.mail:info@pubblicitaprogresso.org