L'anima del commercio

A oltre vent'anni dalla sua nascita, Pubblicità Progresso approfitta dell'approccio di massa per spiegare agli italiani quali siano gli obiettivi principali dell'istituto e quali siano le forze che ne fanno parte. Il risultato e' una "campagna istituzionale" basata sulla frase "L' anima del commercio ha un'anima".

Argomenti trattati : Educazione e formazione Educazione civica

Credits

Agenzia di pubblicitàBarbella Gagliardi Saffirio
Agenzia di relazioni pubblicheMavellia MS & L
EntePubblicità Progresso
Italia - 1992

A oltre vent'anni dalla sua nascita, Pubblicità Progresso approfitta dell'approccio di massa per spiegare agli italiani quali siano gli obiettivi principali dell'istituto e quali siano le forze che ne fanno parte. Il risultato e' una "campagna istituzionale" basata sulla frase "L' anima del commercio ha un'anima".

L'annuncio incornicia un'illustrazione pubblicitaria di repertorio degli anni Sessanta che ritrae una casalinga con l' aureola. Nel testo viene spiegato che Pubblicità Progresso è firmata dagli specialisti di tutti i settori della comunicazione, dalla pubblicità alle relazioni pubbliche, dalle case di produzione alle imprese che investono e dagli editori di carta stampata e quelli televisivi che mettono a disposizione gli spazi. Tutti impegnati volontariamente e gratuitamente.

Con l'occasione, inoltre, Pubblicità Progresso si presenta con nuove vesti, definendo il nuovo posizionamento specifico all'interno dell'area sociale: la difesa dei soggetti deboli. La dedizione futura a questa "nicchia di mercato" viene sancita anche dal pay off che d'allora in avanti accompagnerà il marchio dell'Istituto: "La pubblicità italiana a difesa degli indifesi". Questo cambiamento è dovuto al fatto che negli ultimi tempi l'indifferenza italiana per il settore del sociale si è trasformata in esuberanza.