Semi per la sids

Argomenti trattati : Salute e Prevenzione Infanzia

Credits

Agenzia di pubblicitàBates
EnteAssociazione Semi per la SIDS
Italia - 2000

Lo spot è il primo mai realizzato per la prevenzione della morte in culla del lattante (SIDS - Sudden Infant Death Syndrome), la misteriosa sindrome che colpisce un bambino ogni 1000 nati entro il primo anno di vita, conosciuta anche col nome di «morte in culla» o «morte bianca». La campagna si fonda sulla rassicurante immagine di un neonato in culla e mira, attraverso una delicata voce materna, a suggerire tre semplici ma fondamentali consigli per una «nanna sicura»:

  1. Mettere il neonato a dormire sulla schiena
  2. Non coprire troppo il neonato e non esporlo a fonti di calore.
  3. Non fumare nell'ambiente dove dorme il neonato.

«L'esperienza dei paesi anglosassoni e scandinavi - dice infatti il presidente della Semi per la SIDS, dott. Paolo Turchi - dimostra, dati scientifici alla mano, che dopo le campagne di sensibilizzazione per la posizione 'back to sleep' (ovvero il mettere a dormire i neonati sulla schiena) si è registrato un dimezzamento dei decessi di neonati di età inferiore ai 12 mesi: rispettivamente -50% in Australia e Nuova Zelanda, - 72% nel Regno Unito, -60% in Francia, -38% Stati Uniti 1)».

«Il nostro paese - conclude Turchi - era rimasto l'ultimo, tra le nazioni industrializzate, a non avere ancora predisposto una campagna informativa nonostante la SIDS sia in Italia la principale causa di morte entro il primo anno di vita».

L'associazione Semi per la SIDS è stata fondata nel 1991 a Lucca da un gruppo di genitori che avevano perso i figli per SIDS: da allora, con più di 130 soci in tutt'Italia, promuove la prevenzione della SIDS, fornisce aiuto psicologico e medico alle famiglie colpite (in particolare a quelle che desiderino avere un altro figlio) si occupa di formazione medica per pediatri e ostetriche tramite convegni, pubblicazioni, borse di studio in Italia e all'estero, in particolare in istituti di ricerca statunitensi. L'associazione è affiliata con la SIDS Family International, una rete di associazioni SIDS di circa 30 paesi formatasi nel 1987 per promuovere la ricerca sulla sindrome e per scambiarsi idee e notizie.