logo pupplicit progresso

I linguaggi della comunicazione sociale

eBook gratuito dedicato ai linguaggi della comunicazione sociale

7 novembre 2016

I linguaggi della comunicazione sociale_def_Pagina_01

Collana Comunicazione sociale – Volume V
Pubblicità Progresso, 2016 –82 pag

in partnership con Corriere Sociale
con il sostegno di Fondazione Cariplo

 

A cura di
Rossella Sobrero
Introduzione
Alberto Contri, Presidente Fondazione Pubblicità Progresso

Contributi
Stefania Antonioni, Nicoletta Bosco, Tiziana Cavallo, Claudia Chiarolanza, Piero Dominici, Gea Ducci, Franca Faccioli, Alessandro Lanteri, Franco Manti, Vittorio Montieri, Pierluigi Musarò, Valeria Muzietti, Francesca Giorgia Paleari, Silvia Palumbo, Paola Costanza Papakristo, Simonetta Pattuglia, Rossella Sobrero, Andrea Volterrani

Come è cambiato il linguaggio nell’era dei social network? Quali sono le principali differenze
di linguaggio tra una campagna sociale realizzata da un’impresa e da una organizzazione
non profit? Quali sono i metodi di misurazione dell’efficacia dei messaggi? Come sappiamo
in Italia il linguaggio più utilizzato è quello che potremmo definire “commuovente” che però
non arriva quasi mai ad essere “drammatico”. Nel volume si prova a rispondere a queste
domande e a sfatare il preconcetto, o meglio il pregiudizio, che il messaggio di una campagna
sociale non può che avere una connotazione seria: riteniamo, infatti, che anche la scelta di
linguaggi diversi (quello ironico per esempio) può portare risultati molto interessanti.

COLLEGAMENTI

Torna su

© 2007 Fondazione Pubblicità Progresso - C.F. 97418260150 - Via Mercalli 11, 20122 Milano - tel. 02.58304448 fax 02.58307430.